I 10 migliori serial di sempre: dal Dr House a Glee

 

Difficile stilare una classifica dei migliori serial, perché grazie alle nuove tecnologie, quelli più recenti possono vantare un pubblico più vasto. Sembra anacronistico pensarci ora, ma negli anni '80, periodo in cui furono trasmesse validissime serie, c'era ancora chi addirittura non aveva la TV in casa. Eppure V-Visitors, serie incentrata sulla temuta invasione aliena, fece ascolti record. Complice il sorriso conturbante della bella Diana, l'aliena che si cibava di topini bianchi, non è stata minimamente eguagliata dal remake trasmesso qualche anno fa. Nulla da aggiungere su CSI che ha incollato milioni di telespettatori davanti al piccolo schermo, gli omicidi e i delitti affascinano sempre.

Così come le patologie più strane che affliggono i pazienti più ospedalizzati della storia tra E R medici in prima linea e le strepitose diagnosi del burbero Dr. House. Le disavventure di un manipolo di superstiti a un incidente aereo, dispersi su un'isola, hanno sancito il successo di Lost. In principio non si capiva niente. Alla fine nemmeno, serie densa di misteri e personaggi con intricate vicende che hanno fatto impazzire una larga fetta di pubblico. Più scanzonato Friends, che aveva come protagonisti un gruppo di amici trentenni sullo sfondo di una patinata New York.

Gli amanti del genere horror hanno seguito tutte le puntate di Buffy, l'ammazzavampiri, tra creature notturne ed esseri soprannaturali sconfitti puntualmente dall'eroina della serie, divertente e con buoni spunti. Glee ivece mette sul piccolo schermo i problemi adolescenziali, le tensioni sociali e le inquietudini di chi sogna il mondo dello spettacolo. Al via la 5° stagione in Italia. Indimenticabile I segreti di Twin Peaks, musiche inquietanti, misteri ed eventi soprannaturali. E come non citare gli intraprendenti agenti dell'FBI della serie X-FilesMulder e Scully, che hanno lasciati orfani di avventure inquietanti milioni di telespettatori.