I FILM SPAGNOLI piU' FAMOSI

Il cinema europeo è certamente pieno di grandi film e di registi eccezionali, la Spagna è probabilmente al momento attuale la nazione che offre la qualità migliore a livello di produzioni cinematografiche assieme alla Francia, mentre l'Italia, anche se devo dirlo a malincuore, è certamente molto indietro rispetto a queste due nazioni oltre che al Regno Unito ed ovviamente alla Germania.

Purtroppo i film spagnoli non hanno grande diffusione nel Bel Paese e nemmeno in America, ma molti prodotti sono in ogni caso riusciti sia a sbarcare in territorio italiano che americano.

In molti casi, a causa degli scarsi stanziamenti introdotti nell'industria cinematografica spagnola, alcuni registi e produttori spagnoli sono ricorsi a prestiti on line per poter ottenere i finanziamenti necessari ad ottenere i prestiti personali per sviluppare il film.

Una delle pellicole più intriganti ed allo stesso tempo contestate di marca spagnola è certamente il film che è stato bandito da praticamente tutti i cinema del mondo, "El Concursante", una panoramica sul sistema economico mondiale e sulle truffe legate all'economia. Una pellicola che dovrebbero vedere tutti girata da un giovanissimo Rodrigo Cortes autore nel 2010 di un altro film molto particolare "Buried" anche se con risultati molto meno interessanti.

Non si può non citare "Todo sobre mi madre" tradotto in italiano "Tutto su mia madre" film girato da Pedro Almodòvar nel 1999, uno dei registi considerati maestri del paese iberico, questo è un film che è stato premiato con l'Oscar come riconoscimento massimo, una storia drammatica raccontata in modo delicato e a volte invece forte e intenso, un film imperdibile insomma.

Un altro film che è certamente molto interessante è stato girato da Daniel Monzón, un dramma ambientato in una prigione, un film duro e di condanna il cui titolo richiama molto bene la sua forza emotiva "Celda 211".

Stando sempre nei tempi moderni, un film che ha aperto un nuovo filone tra i thriller horror sia spagnoli che americani è certamente "REC", subito copiato dagli americani nel suo remake "Quarantine". Il regista spagnolo Jaume Belaguerò offre una realtà veramente particolare, riuscendo a confezionare un prodotto incredibile nonostante una trama semplice e banale. Impossibile non citare "El Angel Esterminador" di Luis Bunuel un film in B/N veramente particolare ed imperdibile girato nel 1962.

Un altra storia imperdibile è sempre dello stesso regista e girata l'anno precedente "Veridiana" del 1961. Andando qualche decennio più avanti troviamo poi "El sur", un altro capolavoro del cinema iberico, un film diretto da Victor Erice, un dramma melanconico con protagoniste due giovani ragazze. Nel 1963 un'altra perla ci è invece regalata da Luis García Berlanga, il film si chiama "El Verdugo", una storia veramente originale che vede un becchino divenire un boia. Il cinema spagnolo in ogni caso continua ad offrirci capolavori uno dietro l'altro, in questi ultimi anni in particolare per gli amanti del genere horror-thriller la scuola spagnola primeggia in Europa.